• Allegra Lindberg Poletti

Cinque buone ragioni per fare Ginnastica del Pavimento Pelvico

Il pavimento pelvico è costituito da muscoli, fasci e tendini ed è situato all'interno del nostro bacino e racchiude i nostri visceri, tra cui la vescica, l'utero, parte dell'intestino e il retto.




Così come succede a tutti i muscoli del nostro corpo, anche il tono muscolare del pavimento pelvico può modificarsi nelle varie fasi della vita, ad esempio durante la gravidanza, dopo il parto o in menopausa, causando, secondo i casi, un rilassamento della muscolatura.


E' ancora oggigiorno fortemente tabù parlare delle problematiche correlate al pavimento pelvico che possono presentarsi come piccole perdite urinarie e nei casi più gravi anche incontinenza fecale, prolasso degli organi interni, stipsi, dispareunia (disturbo da dolore sessuale) o secchezza vaginale.


La cosa più semplice sembra essere quella di ricorrere a palliativi, come utilizzare assorbenti per contrastare le perdite urinarie, evitare gite o uscite durante le quali non si ha la certezza di trovare un bagno o astenersi dai rapporti sessuali penetrativi per evitare di provare dolore.


Come può aiutarci la ginnastica del pavimento pelvico?


1) Tonificare in maniera corretta e prevenire disturbi della continenza urinaria e prolasso

Il rilassamento della muscolatura del pavimento pelvico, provocata da vari fattori, può portare ad una serie di disagi come ad esempio piccole perdite urinarie (da sforzo o da urgenza) e prolasso di vescica, utero e retto. Ripristinare il tono della muscolatura attraverso esercizi semplici e mirati della ginnastica del pavimento pelvico, aiuta sicuramente a prevenire tali disagi e a risolvere piccoli disturbi.



2) Imparare a rilassare e non solo tonificare

Il pavimento pelvico ha una duplice funzione: quella di sostenere i nostri visceri, per questo motivo è importante avere una muscolatura tonica ed elastica, e quella di dilatarsi e rilassarsi durante la minzione, la defecazione e durante i rapporti sessuali penetrativi. Imparare a "sentire" il nostro pavimento pelvico ci permette di controllarlo, attivandolo o rilassandolo al meglio, secondo la specifica funzione.



3) Consapevolezza del nostro corpo e del proprio pavimento pelvico

Perché è importante conoscere bene il proprio corpo? Se non conoscessimo in maniera adeguata il pavimento pelvico, nella sua anatomia (com’è fatto) e nella sua fisiologia (come funziona) verrebbe molto difficile riuscire a raggiungere quello che è il principale obiettivo della ginnastica del pavimento pelvico: vale a dire prenderne il controllo, che può avvenire solo ed esclusivamente attraverso una profonda conoscenza di se stessi.

Il perineo respira insieme con noi quando inspiriamo ed espiriamo e fa piccoli movimenti ad ogni nostra azione. E' possibile infatti percepirlo semplicemente strizzando forte occhi e pugni, oppure possiamo sentirlo spingere verso il basso quando tossiamo. Capire come siamo fatti e percepire come funzioniamo ci aiuterà a lavorare in maniera corretta sui muscoli pelvici e prevenire e in alcuni casi a risolvere, piccole problematiche date da un cattivo funzionamento del pavimento pelvico.



4) Tonificare per avere orgasmi più intensi

Durante l'orgasmo avviene una contrazione ritmica dei muscoli perineali. Quando la muscolatura è compromessa e troppo debole spesso proviamo orgasmi poco intensi. Lavorando sulla tonificazione del pavimento pelvico avremo una muscolatura più tonica ed elastica, in grado quindi di regalarci orgasmi più soddisfacenti.



5) Mobilitare il bacino

La ginnastica del pavimento pelvico non sarebbe ugualmente efficace se non lavorassimo

anche sull'apparato locomotore nel quale è situato il pavimento pelvico, vale a dire il nostro bacino. Pensiamo ad esempio, come potremmo allenare un bicipite se il nostro braccio fosse immobilizzato? Il pavimento pelvico è suddiviso per strati ed ogni strato e singolo muscolo si intersecano ad una struttura ossea specifica. Per lavorare in maniera efficace è necessario permettere alle strutture ossee e articolari del bacino, delle anche e della colonna vertebrale di raggiungere una migliore mobilità, permettendo alla muscolatura di attivarsi o rilassarsi secondo le esigenze specifiche.


#pavimentopelvico #incontinenza #prolasso #menopausa #vulvodinia #gravidanza #sessualità





12 visualizzazioni

LINDBERG-LAB

MONZA BRIANZA

DI ALLEGRA LINDBERG POLETTI

327.2839565

Carate Brianza (MB)

P.IVA 09745230962